Isola Capo Rizzuto, varato il coordinamento Pd, Vittimberga: resto fuori

Costituito ad Isola Capo Rizzuto il primo coordinamento del Partito democratico della provincia di Crotone. I lavori che hanno portato alla nascita del nuovo organismo hanno avuto luogo in video conferenza alla presenza, tra gli altri, del commissario provinciale del partito, Franco Iacucci. Proprio Iacucci nei mesi scorsi aveva incaricato Maria Grazia Vittimberga, sindaco di Isola Capo Rizzuto, di traghettare il partito fino alla nascita del coordinamento, dopo il passo indietro dell’ex coordinatore Roberto Bianchi.

“Sono felice che finalmente siamo arrivati ad una soluzione collegiale e ringrazio il commissario Iacucci per la fiducia che mi ha concesso in questi due mesi” afferma il primo cittadino che non farà tuttavia parte del coordinamento: “In questo momento particolare per il nostro territorio non voglio avere distrazioni, il Partito democratico resta il mio partito e sarò sempre presente agli incontri, ma ora devo pensare ai miei cittadini e sono certa che il coordinamento mi starà vicino fino al termine di questa missione. Ho piena fiducia in ognuno di loro”.

Al termine dell’incontro, si è proceduto alla nomina dei membri che dovranno traghettare il partito fino alla fase congressuale e nel frattempo occuparsi elle consultazioni provinciali e regionali. Si tratta di Guglielmo Liò, Dino Procopio, Roberto Bianchi, Gaspare Cavaliere, Andrea Filici, Ezia Sanzi, Amalia Pullano e Pietro Bruno. Nei prossimi giorni si aggiungerà un’altra persona.

“Questo organismo, che rappresenta tutte le anime del Partito, lo definisco, oltre che base fondamentale per una ripartenza del Pd, anche rivoluzionario” commenta il commissario provinciale Iacucci. “Spero e sono convinto che da qui possa partire una nuova vita per il nostro Partito, Isola Capo Rizzuto deve essere da traino per tutte le altre realtà della provincia, della regione ma anche dell’intero panorama nazionale, per far sì che il Pd torni ad essere compatto e punto di riferimento dei cittadini”.