Isola, coltivavano marijuana: arrestate due persone

ISOLA CAPO RIZZUTO – I carabinieri della Tenenza hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, L. D., 49enne, pizzaiolo, e L. M., 41enne, operaio, entrambi con precedenti di polizia. I due devono rispondere del reato di “coltivazione di sostanze stupefacenti”.
In particolare, ad inisizo settembre i carabinieri hanno prima scoperto, in un fondo agricolo demaniale, ubicato in località Brasolo, 60 piante di “cannabis indica” di altezza media di 2 metri aventi un peso stimato di circa 20 kg e un valore sul mercato di 50.000 Euro. Piante per le quali era stato realizzato anche un artigianale impianto di irrigazione. I militari hanno deciso di sorvegliare la zona ed hanno ripreso i due arrestati mentre, in più circostanze, curavano la marijuana asportandone cospicue quantità per l’essiccazione e la successiva vendita al dettaglio.
Con questi elementi di prova, i militari, coordinati dal Pubblico Ministero, Alessandro Rho, dopo aver eradicato la coltivazione hanno ottenuto da parte del G.I.P. del Tribunale di Crotone l’ordinanza cautelare con la quale è stata disposta la carcerazione. Nel corso dell’esecuzione dei provvedimenti i carabinieri hanno inoltre rinvenuto in una busta di plastica ulteriori 500  grammi di marijuana già essiccati e pronti per la vendita.