‘Jesus Christ Superstar’ in scena all’Apollo per l’Unicef giovedì 12 dicembre

Si terrà giovedì 12 dicembre alle ore 21,00, presso il Teatro Apollo di Crotone, il musical Jesus Christ Superstar, tratto dal celebre film del 1973. Si tratta di un evento promosso dall’associazione “Kryta” cultura arte e spettacolo, in collaborazione con il Comitato Donne Città di Cutro e l’ambasciatore Unicef Michele Affidato. All’evento saranno presenti il presidente nazionale Unicef Francesco Samengo e numerose autorità. Il presidente del Comitato Donne Città di Cutro, Sara Sarcone, ribadisce, anche in questa occasione, “la necessità e la continuità collaborativa con l’ambasciatore Michele Affidato per una causa che ritiene giusta e importante e che ha come scopo umanitario e prioritario quello di aiutare l’Unicef, nella consapevolezza che i bambini “tutti” hanno bisogno di un piccolo contributo sia in termini di impegno fisico e morale, ma anche in termini di aiuto sostanziale”. “L’esperienza collaborativa con Michele Affidato – continua il presidente – ci inorgoglisce, perché ci rende promotori di iniziative importanti e anche perché, attraverso questa collaborazione è nato l’input per far nascere il progetto Kryta, con persone talentuose e di indiscussa serietà, spinte dall’irrefrenabile passione per lo spettacolo e per l’arte in generale”.

Nel mettere in piedi questo nuovo musical, dopo il successo dello scorso anno con “Esmeralda alla corte del Miracoli”, ci si appresta ad una nuova sfida, con la speranza di centrare l’obiettivo sia artistico che di beneficenza. Kryta ripropone, con capacità reinterpretativa, un momento iconico della storia cinematografica di successo internazionale , che a distanza di 46 anni dall’uscita del film, continua a destare curiosità, regalando spazio al talento ma soprattutto al coinvolgimento travolgente della musica rock. Il presidente dell’associazione “Kryta”,  Marzia Ruggieri precisa che la trama del musical è stata riveduta e adattata a quelli che sono i canoni delle capacità e potenzialità artistiche dei partecipanti; una trama corredata da paesaggi suggestivi, da magiche emozioni, da eventi toccanti che riemergono da un lontano passato per continuare a segnare profondamente la storia dell’umanità.

“Anche quest’anno – aggiunge il maestro Affidato – abbiamo lavorato per realizzare questo spettacolo di beneficenza. I bambini sono il centro del mondo e ognuno ha il diritto di essere felice, di giocare, di avere una giusta nutrizione e istruzione. Ogni singola manifestazione che va in questa direzione merita di essere sostenuta”.