Esclusiva in edicola – Intervista a Stroppa: per me è stata una rivincita

Riabilitato dopo una stagione piena di contrattempi. Passato dall’illusione di un progetto dichiaratamente votato alla promozione, alla dura realtà di un campionato difficile, ad un certo punto anche quasi compromesso con l’ultimo posto in classifica al giro di boa. Ma il secondo semestre di Giovanni Stroppa è stato sfavillante: 30 punti in 18 partite e la nuova dimensione di un allenatore che racconta di un approccio difficile, di tanti preconcetti sul suo conto e di una mentalità da inculcare che avrebbe richiesto tempo. Il tecnico si racconta al nostro giornale, attraverso un campionato che nella seconda parte lo ha legato in modo totale al Crotone, con cui adesso sente che è il momento giusto per aprire un ciclo. Con il club c’è sintonia totale, con la piazza adesso si è creato un feeling importante. Insomma, le ambizioni collimano.

“Tutte le incertezze estive non avevano permesso alla società di potermi dare la squadra al completo. Evidentemente si erano create troppe aspettative, si pensava di vincere il campionato in scioltezza, senza tenere conto del cambio di mentalità da inculcare, dalla nuova categoria da metabolizzare. Insomma, tante situazioni da sistemare, e forse l’ambiente non era ancora pronto. Cosa che da gennaio è invece radicalmente cambiata”.

L’INTERVISTA INTEGRALE SUL NUMERO DE IL CROTONESE IN EDICOLA DA VENERDI’ 17 MAGGIO



In questo articolo: