L’amarezza di Modesto: “Pareggio duro da digerire, ma ripartiremo più forti di prima”

Beffa, rimpianto, amarezza, desolazione. C’è questo e tanto altro nelle parole e nei sentimenti di Francesco Modesto, attonito e incredulo quando a 5 secondi dallo scadere ha visto sfumare la prima vittoria sulla panchina del Crotone. Un obiettivo saltato per aria sul più bello, quando ormai sembrava fatta. Peccato, perchè vedere sfumare il successo a cinque secondi dal termine è dura da digerire. I ragazzi hanno dato tutto, e avremmo meritato questa prima vittoria che invece dobbiamo ancora rimandare”. Un tempo per creare i presupposti, il secondo per dilapidare il successo anche a causa della inferiorità numerica: “Naturalmente quella situazione ci ha costretto ad abbassarci, ma i ragazzi erano rimasti ordinati e in equilibrio. Il morale è naturalmente ai minimi storici, ma Modesto non vuole cedere allo scoramento. “Ai ragazzi non posso rimproverare nulla, se non magari maggiore furbizia in alcuni momenti chiave della partita. Ma a livello di determinazione e concentrazione sono stati sempre dentro la partita, peccato perchè non vincere una partita che avevamo in pugno nel primo tempo procura rimpianti incredibili”.

Sfortuna e ingenuità che si mescolano, e che consegnano un misero punticino, che getta nello sconforto l’allenatore, pronto comunque a ripartire più forte che mai: “Ripartiamo più forti di prima –  con la testa giusta. Perchè questa squadra può tirarsi fuori, ho dei uomini veri e dei grandi professionisti”.