Lavoro, Istat: occupati stabili a marzo, +213.000 in un anno

Il numero degli occupati a marzo è rimasto sostanzialmente stabile rispetto a febbraio (-7.000 unità), ma è in crescita di 213.000 unità (+0,9) su base annua. Il primo trimestre del 2017 si è invece chiuso con un saldo positivo di 35.000 unità (+0,2%) rispetto agli ultimi tre mesi del 2016. Lo comunica l’Istat.

A marzo è pressoché invariato il numero di occupati maschi mentre è in lieve calo quello delle donne. L’occupazione cala tra gli ultracinquantenni (-55 mila) e aumenta nelle restanti classi di età, in particolare quelle più giovani (+44 mila tra i 15-34enni). Cresce il numero di lavoratori dipendenti (+63 mila), sia permanenti (+41 mila) sia a termine (+22 mila), mentre calano gli indipendenti (-70 mila). Stabile il tasso di occupazione: 57,6%.