Liberiamo la biovalle del Nicà dalla monnezza: pic-nic anti discarica il 25 a Scala Coeli

SCALA COELI – Un 25 aprile per liberare la biovalle del Nicà dalla monnezza.. Questo lo slogan del Circolo Legambiente Nicà di Scala Coeli che in occasione del 25 aprile – festa della liberazione – ha organizzato per il terzo anno consecutivo, unitamente al Comitato Permanente contro la Discarica di Scala Coel 9 in località Pipino Comune di Scala Coeli, un pic-nic. L’evento ha lo scopo di promuovere le bellezze della Bio -Valle del Nicà e di tenere alta la guardia sulla paventata ipotesi di ampliamento della discarica di rifiuti speciali non pericolosi di località Pipino che potrebbe gravemente danneggiare la Valle de Nicà, oasi naturalistica ricca di corsi d’acqua e centro agricolo di diversi paesi (Scala Coeli, Umbriatico, Crucoli, Terravecchia) zona di pregio, dove abbondano culture Biologiche, DOP, IGP e allevamenti di Bovino Podolico. Durante l’evento, come lo scorso anno, si farà un’escursione nel Torrente Patia ed a seguire si andrà a visitare le sorgenti di acqua sulfurea che si trovano nella zona.

L’appuntamento e per le ore 10:00 di giovedì 25 aprile 2019 in località Pipino. Di seguito si comunicano i punti d’incontro: per chi proviene da Crotone > Catanzaro > San Giovanni in Fiore punto d’incontro ore 09:30 piazzale antistante stazione FS di Torretta di Crucoli; per chi proviene da Cosenza > Corigliano > Rossano punto d’incontro ore 09:30 piazzale antistante Ex Ospedale Civile di Cariati, sul posto ci saranno gli organizzatori che accompagneranno i partecipanti all’area deve si terrà il pic-nic.

Previste presenze da tutto il territorio regionale, ci saranno anche Parlamentari e Senatori della Repubblica, Amministratori Comunali, Agricoltori, Operatori Commerciali e Turistici, Associazioni Culturali e di Categoria, Rappresentanze di Partiti Politici, Cantautori, Scrittori, Musicisti, Studenti e tanti cittadini per ribadire con ancora più forza il NO all’ampliamento della discarica, la stessa che potrebbe nuocere al turismo e allo sviluppo di un territorio già depredato di diritti e di servizi e mortificato dall’abbandono delle istituzioni a tutti i livelli.
“Il pic-nic con lo slogan Liberiamo la biovalle del Nicà dalal Monnezza – scrive Legambiente – vuole inoltre lanciare un messaggio alla Regione Calabria al Governatore Oliverio e all’assessore all’ambente Antonella RIZZO, chiedendo il diniego all’ampliamento della discarica privata per rifiuti speciali situata nel territorio di Scala Coeli, mantenendo fede agli impegni Discariche Zero”.