Maltempo, il tornado ‘abortito’ a due passi dalla città

CROTONE – Ieri sera la città ha rischiato nuovamente di essere travolta da un tornado come quello che si è abbattuto la fine dello scorso novembre sull’area industriale. Nel mirino di Eolo questa volta ha rischiato di finirci la zona del lungomare dove il forte vento che ha accompagnato il temporale che ha sferzato per oltre un’ora la città ha fatto tremare gli infissi delle abitazioni.

“La città è stata investita da un sistema convettivo e mesoscala molto pericoloso” spiega il responsabile della funzione tecnico-scientifica e pianificazione del sistema di Protezione civile comunale, Giuseppe Pirillo. “Abbiamo seguito via radar e satellite l’evoluzione meteo. In circa due ore, il sistema, formatosi al largo della costa sullo Jonio orientale, ha raggiunto Crotone scaricando circa 20 mm/h di pioggia”.

Nel video allegato, alla destra di chi guarda, illuminata dai fulmini, s’intravede un ‘funnel cloud’, un “tentativo non riuscito, per fortuna – aggiunge il geologo Pirillo – di formazione di un tornado”.