Medico ferito, l’aggressore è un disoccupato incensurato

CROTONE – E’ un disoccupato crotonese l’aggressore del medico dell’ospedale di Crotone ferito con un cacciavite. L’uomo, 50 anni, ha vissuto in gran parte lontano da Crotone lavorando all’estero come cameriere. Come ha sottolineato il difensore, l’avvocato Luigi Amoruso, non ha precedenti penali ed è sempre stato una persona tranquilla.

Dopo la morte della mamma, però, ha avuto degli sbalzi d’umore imputando ingiustamente la causa del decesso – avvenuto per un male incurabile – ai medici.

Il sostituto procuratore Alfredo Manca, che guida le indagini, ha disposto la custodia in carcere. L’uomo fino a tarda serata è stato negli uffici della questura di Crotone.