Memoria e diritti umani tema del premio “Grillo”

Il tema della libertà svincolata da qualsiasi re strizione e compressione dei diritti, tanto individuali quanto colletti vi, è alla base della setti ma edizione del Premio nazionale “Giovanni Grillo”, ideato e promosso dall’omonima Fonda zione, il cui bando è stato pubblicato in questi giorni sul sito del Mini stero dell’Istruzione. Il Dicastero collabora, in fatti, stabilmente alla manifestazione che si svolge e con il patrocinio di: Aeronautica Milita re, Ministero della Cultura, Istituto Nazionale Ferruccio Parri, Rai per il Sociale e Media partnership di Rai Cultura e Rai Scuola. Una nuova adesione, quest’ultima, che ben dimostra come il Premio sia diventato ne gli anni punto di riferimento nel panorama de gli eventi culturali che mirano a tenere viva la memoria storica soprattutto tra le nuove genera zioni, affiancando l’azione formativa della scuola a cui, non a caso, il con corso è rivolto. La storia come maestra di vita, dunque, monito perenne per una società troppo volte sviata e distratta da tante pericolose e smemorate sirene che poco tengono conto degli insegnamenti che ci vengono dal passato, come non fanno altro che avvertire ripetutamente le parole di Papa Francesco e del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
Il Premio è dedicato a Giovanni Grillo, come simbolo di migliaia di In ternati Militari Italiani, che vissero le sofferenze della guerra e l’ignominia dei campi di prigionia e dei lavori forzati, vittime di una netta violazione delle libertà e dei diritti inalienabili di ogni essere umano.
“La Seconda guerra mondiale, ed in partico lare la vicenda degli In ternati Militari Italiani, rappresenta una netta violazione delle libertà e dei diritti inalienabili di ogni essere umano – afferma Michelina Grillo, figlia di Giovanni e Presidente dell’omonimo Premio -. Ma la riflessione sui Diritti Umani, tuttavia, non si esaurisce nel passato. L’attualità ci ha spinto quest’anno a far riflettere gli studenti sul tema “Memoria e Di ritti Umani: una strada verso la libertà”, un vero e proprio tema vivente. Ogni giorno osserviamo la realtà, ascoltiamo no tizie e comprendiamo che tanto c’è ancora da fare e da lottare per il ri spetto dei Diritti Umani. La loro rilevanza, quindi, deriva dal fatto che non sono solo un ideale astratto, ma attengono alla vita reale di ogni es sere umano. Perché, solo attraverso la memoria di ciò che i Diritti Umani hanno rappresentato, e la loro importanza come strumento per interpretare l’attuale complessi tà del mondo, si potrà aspirare ad un riconoscimento del valore della diversità umana, della dignità e della libertà e far divenire, quello dei diritti, un linguaggio comune, per costruire una società aperta e rispetto sa della dignità umana”.
“Auspico – conclude Michelina Grillo – che il te ma di quest’anno, nelle differenti forme proposte (video clip, racconti fotografici, canzoni e te sti teatrali) venga entusiasticamente raccolto dai giovani, con una ri cerca sempre più incessante del dialogo, del confronto e dell’ascolto delle ragioni altrui, sempre nella convinzione di non indietreggiare dal difendere, anche con un NO, i valori della libertà e della democrazia”.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Possono partecipare al concorso, in forma individuale o in gruppo, gli studenti delle scuole secondarie di I e di II grado dell’intero territorio nazionale. I premi attribuiti ai lavori, che saranno individuati come vinci tori, a giudizio insindacabile della Commissione e a carico della Fonda zione proponente, sono:
• premio in materiale didattico per un valore di € 1.000,00 (euro mille) al miglior lavoro realizza to dalle scuole seconda rie di I grado;
• premio in materiale didattico per un valore di € 1.000,00 (euro mille) al miglior lavoro realizza to dalle scuole seconda rie di II grado.
I lavori presentati devo no essere inediti e non devono aver mai partecipato ad altre competizioni, pena l’esclusione dal concorso. I lavori dovranno essere inviati en tr o il 16 dicembre 2021 ai seguenti indirizzi di po sta elettronica:
dgsipucio3.concorsistu denti@istruzione.it; info@fondazionepremiogrillo.it
I vincitori saranno premiati il 27 gennaio 2022 in occasione della celebrazione del Giorno del la Memoria
Maggiori informazioni sono reperibili al seguente indirizzo:
https://www.miur.gov.it/web/gue st/competizioni-e-con corsi-per-studenti.

(A.C.)