Mercato sospeso a Strongoli, protestano gli ambulanti: non è colpa nostra

STRONGOLI – Annunciano un sit in per domenica 16 agosto i commercianti ambulanti Strongoli per protestare contro la decisione del Comune di sospendere il mercato estivo che si svolge ogni domenica a Strongoli marina a causa di problemi legati sia alla sicurezza che alle misure anticovid.

In particolare, su segnalazione del comando della polizia locale, è stato evidenziato che durante l’ultimo mercato del 9 agosto si sono verificate situazioni che avrebbero potuto mettere a repentaglio l’incolumità delle persone; nessun mezzo di soccorso avrebbe avuto la possibilità di transitare con regolarità; l’afflusso di persone non consentiva il distanziamento sociale previsto dalle norme anti contagio. Da qui la decisione della commissione straordinaria che amministra il Comune di sospendere il mercato.  Una sospensione che durerà, si legge nell’ordinanza, fino a che non sarà trovata un’area più idonea da adibire all’attività.

Una decisione contestata però dalla sezione calabrese dell’Associazione nazionale degli ambulanti attarverso il presidente Mario Pino, che in una nota evidenzia come le cause che hanno portato alla sospensione del mercato non sono da imputare ai commercianti ma alla c attiva organizzazione da parte proprio dell’ente-.

“Che colpa hanno i commercianti – scrive Pino – se gli uffici preposti non hanno saputo evitare che un mercato di 70 espositori diventasse di 120? Che colpa hanno i commercianti se l’arteria parallela al mercato il giorno dello svolgimento dello stesso si è intasata?  Perché dire che i mezzi di soccorso non possono accedere nell’area mercatale se invece i residenti passano tranquillamente perché autorizzati nel mercato con le macchine?”. 

Il presidente di Ana Calabria, annuncia l’intenzione di inviare al comune ed al comando della polizia locale “video e riprese di quello che succede sul lungomare la sera: si parla non di possibili assembramenti, ma di veri e propri assembramenti”.

Da qui la decisione degli ambulanti di tenere un sit in nella stessa zona di svolgimento del mercato domenica 16 agosto giorno in cui era prevista la fiera.