Messias, gol-spettacolo e quella esultanza: ringrazio sempre Dio che sta scrivendo la mia storia

CROTONE –  Il protagonista della serata nella vittoria del Crotone sul Parma è stato Walter Junior Messias con una doppietta importante quanto spettacolare dal puntO di vista tecnico. Soprattutto il secondo gol, segnato con un pallonetto millimetrico dopo un controllo di petto con il quale si è liberato del suo avversario, ha fatto alzare in piedi quanti assistevano alla partita tra dirigenti e giornalisti: “E’ un bel gol – dice Messias – è vero. Noi giocatori abbiamo poco tempo per pensare. Non è semplice fare un gol così: ho visto il portiere fuori ed ho cercato di piazzarla”.

Con la doppietta Messias diventa il miglior marcatore del Crotone nella stagione con 5 gol. Dai campetti dei dilettanti a San Siro, il prossimo 3 gennaio Messias giocherà contro l’Inter a Milano: “è qualcosa di incredibile giocare con squadre come Juve, Milan, Inter che da bambino sognavo di poter incontrare. Sono felice, ma devo cercare di fare il meglio per il Crotone”.
Poi l’attaccante spiega anche la sua esultanza con le braccia al cielo: “Io guardo il cielo per ringraziare sempre Dio, perché la mia storia è stata scritta dalla mano di Dio. Dedico sempre i miei gol a Dio e oggi anche alla mia famiglia e a miei amici che vivono in un piccolo paese del Brasile e tifano per noi, senza dimenticare il nostro Sergio Mascheroni”.



In questo articolo: