Elicottero da Palermo per trarre in salvo i migranti a Marinella

CROTONE – Il maltempo non ferma gli sbarchi clandestini sulle coste del Marchesato. L’ultimo è in corso davanti a località Marinella, tra i territori di Crotone ed Isola Capo Rizzuto. Circa ottanta persone attendono di sbarcare da una piccola imbarcazione a vela bloccata dal maltempo davanti alla spiaggia. Due di loro sono riusciti a raggiungere la riva con il tender di bordo ed hanno spiegato che a bordo ci sono 52 uomini, 16 donne e sette minori presumibilmente accompagnati. Sul posto, oltre ai militari della Capitaneria di porto impegnati nelle operazioni di salvataggio, sono presenti i volontari della Croce rossa e della Misericordia, i sanitari del 118, gli agenti della Polizia di Stato, personale dell’Arma dei carabinieri e della Guardia di finanza.

L’imbarcazione è stata avvista intorno alle quattro di mattina. Fino a questo momento è stato impossibile intervenire per via del forte vento, se non a rischio di mettere a rischio la vita degli occupanti e degli stessi soccorritori. Ad ogni onda che colpisce in pieno l’imbarcazione, giungono sulla riva le grida di paura degli occupanti. Sul posto è arrivato un elicottero da Palermo, chiesto dalla Capitaneria di porto di Crotone a sostegno delle attività di salvataggio, considerata l’oggettiva impossibilità di affiancare la piccola barca a vela con la motovedetta. La rischiosa operazione di soccorso si svolge sotto lo sguardo attento del responsabile della Protezione civile calabrese, Carlo Tansi.



In questo articolo: