Musei archeologici crotonesi, quasi 11mila visitatori da giugno ad agosto

primo maggio, polo museale, angela acordon

Nel corso dell’estate 2017 sono stati in totale 4.578 i visitatori al Museo archeologico di Crotone (1.116 a giugno, 1.420 a luglio e 2.042 ad agosto); i visitatori al Museo archeologico di Capocolonna sono stati invece 6.131 (3.580 ad agosto, 1.154 a giugno e 1.397 a luglio. Nei giorni di Ferragosto, dal 14 al 15, c’è stato il vero boom soprattutto a Capocolonna con oltre 1.255 visitatori. Il reperto più ammirato è stato il diadema aureo di Hera rinvenuto a Capo Colonna negli anni Ottanta.
Lo ha reso noto, in un incontro con i giornalisti, il direttore del Polo museale di Crotone, Gregorio Aversa, nel presentare i dati dell’affluenza ai musei di Crotone e di Capocolonna di questa estate e confermano il valore dell’offerta culturale.
“I numeri – ha detto Aversa – indicano delle grandi potenzialità nonostante le carenze infrastrutturali. Di positivo c’è l’interesse che sta crescendo attorno ai beni culturali calabresi con i visitatori che scoprono una Calabria che non si aspettano e che fa loro superare i pregiudizi”.