Museo di Crotone espone una rara museruola in bronzo

CROTONE – Una pregiata museruola in bronzo del IV secolo a.C. recuperata dai Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico e riconosciuta come proveniente da scavi clandestini nel territorio crotonese sarà esposta dal 21 dicembre al Museo Archeologico Nazionale di Crotone.

Il pezzo, acquisito alla collezione del museo crotonese, rappresenta una vera e propria rarità, non solo per il tipo di oggetto, ma anche per la sua decorazione. Nobile ornamento per cavalli, esso costituiva certamente una significativa offerta votiva da parte di un membro della cavalleria crotoniate per il santuario di Hera nella località Vigna Nuova.

L’esposizione rientra nel progetto VIDE (VIaggio Dell’Emozione) che lega in un affascinante percorso i vari siti appartenenti al Polo Museale della Calabria ed attraverso il quale la direzione del museo, affidata a Gregorio Aversa, ha pensato di approfondire la tematica del cavallo come mezzo di trasporto e compagno nella guerra, nel lavoro, nel gioco anche grazie ad altri reperti riferibili al mondo equino. In questo ambito rientra anche la testa di cavallo in marmo – utilizzata come decorazione del tempio di Hera Lacinia a Capocolonna – che era stata esposta a settembre dopo un lavoro di restauro.

L’esposizione verrà inaugurata il prossimo sabato 21 dicembre alle ore 17,00.