Napoli-Crotone, Cosmi sogna il colpaccio: “Obbligati a fare una partita perfetta”

Reca e Petriccione unici indisponibili, per il resto una buon numero di disponibili, un record vista l’entità sempre ragguardevole nel corso della stagione. Serse Cosmi custodisce fiducia e speranza nel ‘tappone’ del Maradona contro il Napoli, consapevole comunque che si tratta di un match assolutamente insidioso. Lo affronterà, appunto, senza due pedine, una fuori uso per squalifica e l’altro, il polacco mancino, per il protocollo relativo ai tamponi che nel caso della nazionale polacca merita approfondimenti  dopo un caso di positività e Cosmi di concerto con la società ha preferito evitare rischi e forzature lasciando a casa il giocatore rientrato soltanto giovedì sera dagli impegni con la propria nazionale. Lo stesso allenatore spiega le condizioni del resto della truppa e di alcuni recuperi importanti: “Ounas è pianamente recuperato e giocherà accanto a Simy mentre per quanto riguarda Cigarini non è ancora pronto per giocare dall’inizio visto che è al rientro dopo diversi mesi di assenza. Sicuramente al top della condizione è un giocatore che può dare ancora molto. Per il resto Luperto è recuperato e fa parte dei convocati”.

Cosmi spera in un sussulto della sua squadra, ma è conscio che servirà la classica prova perfetta. “Il Napoli al completo è una grande squadra, allenata a mio giudizio molto bene da Gattuso, quindi abbiamo l’obbligo di fare una grandissima partita e se dovessimo riuscirci non è detto che basti ma sicuramente è un modo per poter contrapporsi. Siamo consapevoli delle difficoltà e il fatto di avere abbondanza di scelte non ci tranquillizza visto che anche il Napoli ne ha altrettante, e quella loro evidentemente può incidere di più. Ma il calcio da sempre può presentare tante sorprese, e noi abbiamo le possibilità di poter fare risultato, in una grande partita, contro una grande stadio e contro una grande squadra”.