‘Ndrangheta: De Raho, tende sempre più ad aggregarsi

De Raho, 'ndrangheta, mafia, antimafia, volpiano, san giusto

TORINO – “Il concetto di una ‘ndrangheta frammentata è superato. L’associazione tende sempre più ad aggregarsi, muovendosi, con padrini e capi società, sul territorio globale”. Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero De Raho, commentando le misure cautelari scattate questa mattina, martedì 5 novembre, nell’ambito dell’inchiesta ‘Cerbero’, che hanno colpito numerosi esponenti della criminalità organizzata calabrese nel Nord Italia, in particolare nella provincia di Torino.

“L’attività criminale delle locali di Volpiano e San Giusto dimostra quanto sia pervasiva e pericolosa questa organizzazione che, nonostante i provvedimenti giudiziari, continua ad allargarsi su tutto il territorio nazionale” aggiunge De Raho. “C’è un asse che lega la ‘ndrangheta del Nord e del Centro con i luoghi di origine: la Calabria. Senza dimenticare il traffico internazionale di stupefacenti, con rotte che raggiungono la Spagna e i porti del Nord d’Europa, dove l’associazione ha delle vere e proprie basi. Si muovono come una holding che ha riferimenti ovunque”.