Nicola in bici verso Torino: dopo questa ‘faticaccia’ parlerò con la società

E’ iniziato intorno alle 14 di venerdì 9 giugno il viaggio in bicicletta di Davide Nicola, allenatore del Crotone, verso  Vigone, suo paese di residenza, in provincia di Torino. Un viaggio che l’allenatore ha intrapreso per tenere fede alla promessa fatta lo scorso aprile in caso di permanenza del Crotone in Serie A e che è legato ad una iniziativa dell’ufficio comunicazione del Crotone per sensibilizzare ad una maggiore attenzione e sicurezza sulla strada. Iniziativa che ha avuto il patrocinio dell’Associazione Italiana Familiari Vittime della  Strada e della Federazione Italiana Amici della Bicicletta: due onlus in prima linea nella promozione della mobilità sicura e sostenibile su strada.
“Siamo molto orgogliosi di poter portare in giro il nome di queste due Onlus” ha detto Davide Nicola alla partenza del suo viaggio che è stato accompagnato per un tratto sulla statale 106 da un gruppo di cicloamatori della società Due ruote rossoblù ed anche dal ciclista Carlo Promezio della società Marina di Rossano giunto appositamente per scortare l’allenatore fino alla cittadina bruzia. La prima tappa del viaggio si completerà a Roseto Capo Spulico (arrivo previsto intorno alle 18). Il giro in bici di Davide Nicola   – la cui conclusione è prevista il 17 giugno a Vigone – toccherà le città più importanti della sua carriera di calciatore ed allenatore: Taranto, Bari, Pescara, Ancona, poi trasferimento a Livorno e quindi Genova e infine Torino.
Davide Nicola, che ha iniziato a pedalare partendo dallo stadio Ezio Scida tra numerosi tifosi che o applaudivano, questa mattina ha anche incontrato il presidente Gianni Vrenna per discutere sul contratto per la prossima stagione (il rinnovo era già previsto in caso di salvezza). A quanto pare si è sulla buona strada per rivedere Nicola sulla panchina del Crotone anche nella prossima stagione. L’allenatore, tuttavia, non svela nulla ma il suo sorriso fa capire molto: “Abbiamo discusso, ma siamo rimasti che ci rivedremo al termine di questa faticaccia”.