Nido di tartaruga marina inondato dal mare, il Wwf Crotone tenta di salvare le uova

CROTONE – Stanno tentando una mission impossible i volontari del Wwf di Crotone che nella giornata di lunedì 3 agosto sono intervenuti, in seguito ad una segnalazione, in località Spiagge Rosse dove il mare – che era agitato dopo giorni di calma piatta – aveva invaso un nico di tartaruga marina portando allo scoperto le uova. Circa una settantina quelle che i volontari hanno recuperato ed hanno letteralmente trasferito in un’altra spiaggia in quanto quella del ritrovamento non permette di metterle in sicurezza vista la vicinanza del mare. Le speranze di avere una schiusa sono davvero minime considerato lo shock che le uova hanno affrontato a causa dell’invasione dell’acqua del mare.

Quello rinvenuto a Spiagge Rosse è il quarto nido di tartaruga caretta caretta rinvenuto sulla costa crotonese. Uno – in località Marinella di Isola di Capo Riozzuto, è stato distrutto da alcuni bambini che, inconsapevolmente, con i secchielli hanno portato via le uova. Altgri due nidi sono stati messi in sicurezza dal Wwf di Crotone.