Operaio di Isola Capo Rizzuto muore sul lavoro a Condofuri

ISOLA CAPO RIZZUTO – Piange un altro operaio morto sul lavoro Isola Capo Rizzuto. Venerdì 25 settembre, a Condofuri in provincia di Reggio Calabria, ha perso la vita Francesco Ventura, 49 anni, operaio di una impresa che lavora per conto di Rfi alla manutenzione della linea ferrata. Da una prima ricostruzione pare che Ventura, proprio a fine turno, si apprestava a ripulire il serbatoio del macchinario che sparge la ghiaia tra i binari. Il macchinario, che parte in automatico quando viene riempito di ghiaia, non sarebbe stato spento e quanto l’uomo si è calato nel serbatoio i sensori hanno messo in moto gli ingranaggi del nastro trasportatore.

E’ stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per estrarre il corpo dalla morsa del nastro. I sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo.

Ventura era conosciuto ad Isola Capo Rizzuto proprio per la sua grande dedizione al lavoro. Lascia la moglie e due figli di 19 ed 11 anni. Cordoglio è stato espresso dall’Amministrazione comunale di Isola Capo Rizzuto: “Un figlio di questa terra, un umile lavoratore, ha perso la vita mentre svolgeva il suo lavoro. Una notizia che ci ha riempito di dolore: un padre di famiglia che esce la mattina per guadagnarsi la sua giornata e non fa più rientro a casa. Notizie che non vorremmo mai sentire. Dal profondo del cuore, l’amministrazione comunale esprime vicinanza e sentite condoglianze alla famiglia del povero Francesco”.