Palamilone, il Consorzio spiega: “noi mai inadempienti, al Comune non dobbiamo nulla”

CROTONE – Non era necessario un bando di gara pubblico. Tutto è avvenuto nel rispetto della normativa vigente e il Consorzio sportivo “Momenti di gloria” non è mai stato inadempiente e non è mai stato debitore di nulla nei confronti del Comune di Crotone.
la conferenza. È quello che hanno sostenuto rappresentanti del Consorzio Momenti di gloria che gestisce la struttura sportiva del Palamilone di recente al centro di una nuova vicenda – dopo quella della piscina comunale – riguardo alle modalità di affidamento dell’impianto. La vicenda trae origine dalla delibera di giunta n. 388 del 19 settembre 2012 attraverso la quale l’amministrazione comunale dell’epoca (giunta Vallone) assegnava in forma diretta il Palamilone ad un Consorzio di società sportive. L’affidamento del palazzetto è avvenuto il 27 settembre 2012 e la lettera di affidamento precisa tutti gli oneri gestionali di cui si sarebbe dovuto fare carico il Consorzio. Tra questi non c’erano le spese per la fornitura elettrica, acqua e gas.

Ulteriori approfondimenti sulla vicenda sull’edizione de il Crotonese in edicola da martedì 14 gennaio.