Pallanuoto serie A2, l’Auditore ko nella gara di recupero a Roma. E ora il Pescara

Si è arresta soltanto all’ultimo quarto, dopo una gara condotta ad armi pari. La Metal Carpenteria alza ancora una volta bandiera bianca, e anche stavolta i rimpianti fioccano. Era la gara di recupero del match  in programma contro la Roma Arvalia non disputato lo scorso mese a causa dell’ìncidente stradale che coinvolse il mezzo sul quale viaggiava la squadra crotonese, in trasferta proprio nella capitale. Gara rinviata, recuperata appunto giovedì 9 maggio.
Per tre tempi è stata una gara molto equilibrata, anche se il Crotone ha messo la testa avanti soltanto in avvio, dopo soli 25″, grazie a Spadafora. Nel quarto tempo, che inizia con i gialllorossi avanti 6-5, la Roma piazza un parziale di 5-0 (Miskovic, Giacomozzi, Vittorioso e doppietta di Camposecco) e chiude con un +6 troppo severo per i meriti dei calabresi.
Nella giornata di venerdì la squadra tornerà in acqua, sempre alle 21,30, ad Avezzano per affrontare in campo neutro, a causa dell’indisponibilità dell’impianto delle Naiadi, il Pescara. In palio altri punti delicatissimi per continuare ad inseguire il sogno della salvezza.
ROMA 2007-R.N. CROTONE 11-5 (3-3, 2-1, 1-1, 5-0)
Roma 2007 Arvalia: Washburn, Camposecco 2, Re 1, Fiorillo, Miskovic 3, Navarra, Di Santo 1, Vittorioso 2, Sofia, Giacomozzi 1, Mele, Letizi, Faiella 1. All. Ciocchetti.
Metal Carpenteria R.N. Crotone: Conti, Perez 1, Amatruda, V. Arcuri, M. Aiello, Orlando 1, Candigliota, Morrone, Spadafora 1, Graziano, Markoch 1, Latanza 1, Sibilla. All. F. Arcuri.
Arbitri: Alfi e Rotunno.