Pallanuoto serie B, l’Auditore gioca in ‘casa’ a Bari contro il Palermo

Dopo la sconfitta in quel di Palermo contro la capolista Cus Palermo, i ragazzi di Mister Arcuri si tufferanno nelle acque baresi per affrontare la seconda delle squadre palermitane – sabato prossimo nuovamente a Palermo si chiuderà il trittico – per quella che sarà una sfida piena di sentimenti contrastanti. Infatti, come ultimo difensore della squadra siciliana ci sarà Pasquale Palermo – trasferito a Palermo per lavoro – protagonista assoluto della leggendaria promozione in Serie A2 della Auditore soltanto due stagioni fa. Candigliota e compagni avranno un ulteriore ostacolo da superare.

“Sarà partita complicata. Ci sarà da giocare al massimo livello per spuntarla su quella che sarà una squadra arrabbiata per i risultati delle prime tre partite di questo campionato. Loro hanno un solo punto in classifica e bagnarlo sarebbe importante per aumentare proprio il distacco da lo fondo della classifica ed evitare di esserne invischiati – commenta Mister Arcuri. La partita di Palermo ci insegnato molto. Innanzitutto ci ha dato un obiettivo da raggiungere. Che è il livello tenuto per tre tempi a Palermo e che non siamo stati in grado di mantenere nel quarto. E poi ci ha detto che se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi, in questo campionato che sarà equilibrato, dobbiamo lavorare molto. Soprattutto perché in partenza concediamo un gap non da poco ai nostri competitor. Praticamente noi, durante la settimana, alleniamo uno sport per poi competere in un altro al sabato ed alla domenica.
I ragazzi sono encomiabili per spirito di sacrificio, di adattamento e per passione, voglia di fare e attaccamento. Ma probabilmente tutto questo non basterà. Così come non è mai bastato in questi anni di successi su tutti i fronti. Dobbiamo metterci sempre qualcosa in più del 100% per pensare di competere. È la maledizione di essere crotonesi. Che si tramuta in emozione unica quando si raggiungono successi.”. Appuntamento a Bari alle ore 15.00 di sabato 08 Febbraio.