Parentela (M5S): cambieremo commissario sanità. Oliverio: me lo auguro

tar calabria, vincenzo salamone

“Oggi c’è un nuovo governo, quindi dovremmo scegliere un nuovo commissario che conosca l’ambiente e tutte le vicende della sanità calabrese”. Lo ha detto il deputato del Movimento 5 Stelle, Paolo Parentela, intervenendo al Consiglio comunale straordinario di Catanzaro in tema di mobilità, alla presenza del presidente della Regione, Mario Oliverio.

“Prima della nomina del commissario – ha ricordato Parentela – c’era un disavanzo molto grave, oggi dobbiamo registrare che è addirittura quintuplicato. Bisogna ricordare che i commissari vengano nominati dai governi nazionali, sono il riflesso dei governi nazionali. Oggi c’è un nuovo governo, quindi dovremmo scegliere un nuovo commissario che conosca l’ambiente e tutte le vicende della sanità calabrese, non solo le vicende economiche e finanziarie ma – ha sostenuto ancora il deputato M5S – anche le vicende che abbiamo sempre denunciato sul malaffare e sulle pratiche illegali”.

“Prendo atto che il Movimento 5 Stelle lavorerà per il superamento del commissario della sanità calabrese” gli ha fatto eco il presidente della Regione, Mario Oliverio. “Ne prendo atto e mi auguro che questo avvenga, aggiungendo che la mia parte politica, che era al governo, non ha fatto questo malgrado le mie forti e ben note proteste. Non ho fatto sconti a nessuno, nemmeno a quelli che avevano la mia stessa maglietta, come Renzi e Gentiloni, nè intendo fare sconti ai successori, sia ben chiaro. Ribadisco – ha rilevato il presidente della Regione – che la gestione commissariale è una iattura, ed è meglio la peggiore amministrazione eletta dal popolo che un commissario calato dall’alto, perchè le esigenze che arrivano dai territori trovano comunque ascolto da chi è eletto”.