Petilia, buoni spesa da 100 fino a 400 euro. Domande entro il 3 aprile

PETILIA POLICASTRO – C’è tempo sino al 3 aprile alle ore 12,00 per presentare in via telematica la domanda di sostegno economico prevista dall’ordinanza n°658 del 29 marzo 2020. E’ soddisfatto Amedeo Nicolazzi, sindaco della cittadina dell’alto Marchesato crotonese, evidenziando che se quello di Petilia non è il primo comune calabrese ad aver raggiunto l’obiettivo, è stato certamente fra i primi.

I buoni spesa possono essere richiesti da chi dimostra di non aver reddito e la cifra che è possibile ottenere va da un minimo di 100 euro per i nuclei familiari aventi un solo componente ad un massimo di 400 euro. Dalla determina comunale si apprende che sarà data precedenza a figli con età sino ai 16 anni o con componenti con invalidità certificata uguale o superiore al 74%. Tutto questo è quanto è previsto dalla legge nazionale.

“Grazie al senso di solidarietà dimostrato anche in questa occasione dai commercianti petilini – aggiunge il Sindaco – entro il 3 aprile sarà pubblicato nel portale del Comune l’elenco di quei commercianti che hanno deciso di aggiungere di tasca propria un ulteriore benefit pari al 10% della cifra accordata da parte dell’Ordinanza del dipartimento della Protezione Civile”. Da ciò che è già dato sapere, non sono pochi i commercianti cittadini che hanno accettato o proposto di essere inseriti in questa particolare lista. Relativamente alla trasparenza necessaria nell’elenco dei beneficiari, Amedeo Nicolazzi aggiunge che “eccependo la richiesta del procuratore Nicola Gratteri saranno resi pubblici gli elenchi dei cittadini che riceveranno il sostegno governativo”.