Politica, è morto il senatore Giuseppe ‘Pino’ Pugliese

CROTONE – Si è spento all’età di 73 anni il senatore Giuseppe ‘Pino’ Pugliese. Era nato a Crotone nel 1947, nel popoloso rione di Fondo Gesù dove cominciò a muovere i primi passi nella politica. Giovanissimo militante comunista, è stato per diversi anni, a partire dal 1988, consigliere comunale di Crotone nelle file del Pci, rivestendo anche la carica di assessore. Dirigente della Federazione di via Panella, è stato presidente del comitato di gestione dell’Usl 16, l’equivalente del direttore generale dell’Asp di oggi.

Uomo serio e di grande rigore morale, visse con sofferenza il distacco dal Pci all’indomani della svolta della Bolognina che portò alla trasformazione del più grande partito comunista occidentale in Pds. Ad Achille Occhetto preferì Sergio Garavini con il quale fece un lungo tratto di strada insieme sotto le insegne del neonato Partito della rifondazione comunista, continuando ad occupare il suo posto in Consiglio comunale fino al 1992.

Nel 1994, alle politiche che sancirono l’ascesa al potere di Silvio Berlusconi e del suo partito Forza Italia nel pieno della tempesta giudiziaria di ‘mani pulite’, l’elezione al laticlavio con la coalizione dei Progressisti; due anni di intenso lavoro tra i banchi di palazzo Madama e come membro delle commissioni permanenti ‘Industria, Commercio e turismo’ e ‘Lavoro e Previdenza sociale’, oltre che nella commissione parlamentare d’inchiesta sulla Cooperazione con i Paesi in via di sviluppo’.

Ammalato da tempo, è deceduto dall’ospedale civile di Crotone dove era stato ricoverato di recente in rianimazione per i postumi di una brutta caduta.