Polizia, Armano alla Mobile di Crotone, Lelario va all’ufficio criminalità organizzata di Milano

Ugo Armano

CROTONE  – “Un cambio nel segno della continuità”. Così il questore di Crotone, Massimo Gambino, ha definito il cambio di guardia alla guida della Squadra Mobile di Crotone nel corso della presentazione del nuovo dirigente, il vicequestore Ugo Armano, che prende il posto del vicequestore Nicola Lelario chiamato ad un nuovo importante incarico. Lelario, infatti, andrà a dirigere l’ufficio criminalità organizzata della Squadra Mobile di Milano.

“Va via un caro collaboratore che ha portato al massimo livello la Squadra Mobile di Crotone: investigatori come lui non ce ne sono tanti” ha detto a proposito di Lelario il questore Gambino. Il vicequestore Lelario, 42 anni, di Barletta, è in Polizia da 11 anni, di cui gli ultimi quattro alla guida della Squadra Mobile di Crotone con la quale ha ottenuto importanti risultati nella lotta alla criminalità organizzata (tra cui le operazioni Hermes, Sommelier e Golgota) ma anche arrestato tutti i colpevoli di fatti di sangue avvenuti nella città (come gli omicidi Parretta, D’Arca, Tersigni, la sparatoria a Fondo Gesù).

“Ringrazio gli uomini della Squadra Mobile di Crotone – ha detto Lelario – per quello che hanno fatto con me per la città, ringrazio il Questore che ha dato sostegno alla Mobile e fatto capire quanto sia importante indagare andando oltre le apparenze, ringrazio i magistrati – dal procuratore Gratteri al procuratore Capoccia – per aver avuto fiducia verso di me e la squadra mobile. L’incarico a Milano non è un traguardo ma la prosecuzione di un percorso collegato a quanto è stato fatto a Crotone”.

Alla Squadra Mobile di Crotone arriva il vicequestore Ugo Armano. “Proviene da realtà del Sud come Benevento e conosce determinate dinamiche, ma ha importanti esperienze al Nord” ha detto il questore di Armano.

Il nuovo capo della Mobile di Crotone,  38 anni di Napoli è da otto anni in polizia durante i quali ha avuto esperienze dirigenziali alla questura di Bologna (funzionario addetto all’Ufficio di prevenzione generale e soccorso pubblico) e nelle squadre mobili di  Mantova e Verbania. Dal gennaio 2018 Armano è stato alla Squadra mobile di Torino da dove è passato poi a guidare quella di Benevento. “Mi aspetto un’esperienza entusiasmante in una squadra mobile – ha detto Armano – che so essere composta da persone professionali e di grandi doti umane. C’è lo stimolo a fare qualcosa per questo territorio costruendo sul percorso intrapreso da Lelario. Spero di poter mettere la mia esperienza in campo per i cittadini crotonesi”.