Approvato Milleproroghe: si va verso rinvio elezioni presidente Provincia Crotone

CROTONE – Si fa sempre più probabile il rinvio delle elezioni per la presidenza della Provincia di Crotone fissate per il prossimo 2 marzo. Il Senato, mercoledì 26 febbraio, con 154 sì ha approvato il decreto Milleproroghe che così diventa legge.

All’interno del Milleproroghe c’è un emendamento (il 17.012) che prevede il rinvio delle elezioni per il consiglio ed il presidente delle Province in quei territori interessati al rinnovo dei consigli comunali che superano il 50% degli aventi diritto al voto. In pratica la situazione in cui si trova Crotone dove a maggio si voterà per il rinnovo dei consiglio comunali di Crotone, Cirò Marina e Strongoli che rappresentano il 50% della popolazione del territorio provinciale. Il voto per le elezioni della Provincia è espresso, infatti, dai consiglieri comunali dei comuni del territorio provinciale. Crotone e Cirò Marina sono i comuni con il maggior numero di popolazione.

A revocare le elezioni dovrà essere l’attuale presidente facente funzioni, Giuseppe Dell’Aquila, che ha spiegato prima di procedere vorrà sentirsi con l’Unione province italiane e la prefettura di Crotone. La decisione è attesa per la giornata di giovedì. L’eventuale nuovo turno per eleggere il presidente della Provincia si terrà entro 45 giorni dal rinnovo dei consigli comunali di Crotone, Cirò Marina e Strongoli. Peraltro l’emendamento permette anche ai sindaci il cui mandato scade entro 18 mesi dalle elezioni di candidarsi.

Attualmente risultano candidati alla carica di presidente i sindaci Annibale Parise (Mesoraca), Maria Grazia Vittimberga (Isola Capo Rizzuto) e Francesco Paletta (Cirò).