Ragazzo picchiato allo stadio, società e Curva Sud prendono le distanze

CROTONE – Il gesto isolato di uno spettatore cretino ha rovinato la festa per la vittoria del Crotone contro il Venezia e l’aggancio al primo posto della classifica di Serie B. E’ accaduto nel corso della gara quando nella curva sud Alta un uomo al momento non identificato ha aggredito un ragazzino colpevole solo di vestire la maglia nerazzurra dell’Inter. Il minorenne è stato malmenato (pare uno schiaffo) solo perché a detta dell’incivile aggressore non sarebbe dovuto entrare nello stadio con quella divisa.

Sulla vicenda, che non ha coinvolto il tifo organizzato del Crotone, è intervenuta la società calabrese che ha informato di stare già “collaborando con le forze dell’ordine per individuare i responsabili del gesto di grande inciviltà”. Inoltre il Presidente Gianni Vrenna e il Direttore Generale Raffaele Vrenna hanno espresso l’intenzione di invitare il ragazzo ad assistere al loro fianco al prossimo match di campionato Crotone-Perugia, “non prima di avergli regalato un prepartita speciale”.

Anche il tifo organizzato della Curva Sud Crotone, con un post sulla sua pagina facebook, si p dissociata dal gesto ed ha espresso la sua vicinanza alla giovane vittima di un gesto inqualificabile. Gli ultras del Crotone hanno già contattato la famiglia del ragazzo per fare dono del materiale della Curva Sud.  La Curva Sud precisa che “ogni evento che si verifica in una curva non può essere attribuito al tifo organizzato”.

LA CURVA SUD CROTONE SI DISSOCIA PER IL FATTO AVVENUTO IN CURVA QUEST’OGGI, NON FA’ PARTE DELLA NOSTRA MENTALITA’ FARE…

Posted by Curva Sud Crotone on Saturday, October 26, 2019