Reggio Calabria, l’Iss conferma causa morte di una 16enne: meningite

REGGIO CALABRIA – La Direzione aziendale del Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria ha comunicato che la diagnosi di Sepsi Meningococcica che ha causato il decesso di una sedicenne il 5 gennaio scorso, è stata confermata dall’Istituto superiore di sanità di Roma, che ha effettuato un ulteriore controllo sui campioni biologici inviati dal laboratorio di Microbiologia del presidio sanitario reggino.

I laboratori dell’Iss, aggiunge la nota dell’ospedale, “hanno anche effettuato la caratterizzazione del Meningococco, che è risultato appartenere al sierogruppo capsulare B”.

Tuttavia, “si coglie ancora una volta l’occasione – sottolinea la Direzione aziendale – per ricordare che un caso isolato di malattia meningococcica non impone alcun allarme per la comunità. Le procedure vaccinali cui ricorrere, senza alcuna attuale urgenza e secondo quanto stabilito dai protocolli, sono la vera arma efficace contro le infezioni”.