Regionali, Aiello (M5S) comincia da Crotone: dare ai calabresi i diritti primari

CROTONE – “La priorità è dare ai calabresi le possibilità di godere dei diritti basilari della cittadinanza. Dare gli stessi livelli di sanità di istruzione, di mobilità affinché un calabrese possa scegliere se restare o andare via e non essere invece obbligato ad andare via per curarsi, lavorare o studiare”. Cinque ore dopo la presentazione ufficiale della candidatura a governatore della Calabria, sabato 28 dicembre Francesco Aiello, ha iniziato così la sua avventura elettorale da Crotone dove, insieme ai candidati nelle due liste che gli danno sostegno nel collegio centro, ha presentato a grandi linee i suoi progetti che si basano sul motto ‘Liberi di cambiare’: “Noi vogliamo cambiare sin da subito – ha detto – parlando di progetti e non di persone. Vorrei un confronto quotidiano con i miei competitors sui problemi della Calabria affinché gli elettori si facciano una idea chiara e consapevole per dare un voto libero, un voto che nasca da un’idea maturata. Non voglio ragionare in modo astratto, ma proporre soluzioni credibili per dare agli elettori la consapevolezza della scelta. Invito Tansi, Callipo e Santelli a confrontarci sui temi del sottosviluppo della Calabria. Ad esempio chiederei loro cosa ne pensano del regionalismo differenziato. Oppure alla Santelli cosa propone per risolvere il problema del trasporto locale in Calabria”.

Francesco Aiello ha evidenziato la differenza tra le sue liste e quella degli altri avversari: “Abbiamo introdotto una innovazione sociale per la scelta dei candidati che non sono più selezionati nei centri di potere. Ora dobbiamo alzare il livello del dibattito. E’ un rischio che so di correre, ma è un rischio ad alto rendimento sociale perché non vogliamo appiattirci a metodi della politica tradizionale vista finora in Calabria”.

Nel corso dell’incontro sono stati presentati i candidati nelle liste. Per quella del Movimento Cinque Stelle erano presenti: Chiara Giardino, 50 anni infermiera presso il Sert di Crotone, Alessia Bausone, 32 anni giurista (e già consigliera del Pd a Catanzaro), e Francesco Mardente, 37 anni collaboratore parlamentare dell’onorevole Parentela; per la lista Calabria Civica-Liberi di cambiare hanno partecipato; Francesco Afflitto, 67 anni medico otorino laringoiatra del distretto sanitario di Cirò Marina, Giovanni Pizzimenti, 69 anni docente di fisica in pensione e due volte sindaco di Isola Capo Rizzuto, Paola Morace, 59 anni medico veterinario presso l’Asp di Crotone, e Carmela Squillace, 57 anni ingegnere, dipendente del Comune di Crotone, settore urbanistica.

L’articolo completo su il Crotonese in edicola da martedì 31 dicembre