Regionali, centrosinistra: Bruni accetta la candidatura a governatore

CATANZARO – “Ho deciso di partecipare per innescare un riscatto, cambiando l’assioma secondo cui tanto è inutile provarci”. A dirlo, secondo fonti dem, è stata Amalia Bruni nella riunione del centrosinistra sciogliendo le riserve sulla candidatura alla presidenza della Regione Calabria. “Non vi chiedo di essere solo coalizione – ha detto – ma di sentirci squadra. Da sola non potrei andare da nessuna parte. Sarà un cammino difficile che permetterà alle generazioni che verranno di stare meglio. Forse noi vedremo pochi risultati, ma se serve a innescare un cambiamento va bene perché i cambiamenti sono culturali e sulla cultura ci vuole tempo”.

La riunione online del centrosinistra è iniziata nel pomeriggio. Dapprima solo con le forze politiche Pd, M5s, Art 1, Socialisti, Verdi, Io resto in Calabria, A testa alta, Calabria civica, Repubblicani europei, Demos che hanno avviato il lavoro politico sul programma e la definizione delle liste dopo avere espresso all’unanimità parere favorevole alla candidatura Bruni. La ricercatrice, allieva della Montalcini, a cui il centrosinistra ha proposto la candidatura alla presidenza della Regione Calabria, si è collegata successivamente.