‘Ricordo dunque esisto’: il 23 maggio omaggio alle vittime di mafia

Giovedì 23 maggio, anniversario della strage di Capaci, dove persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani, si terrà l’undicesima edizione di “Ricordo dunque esisto” in memoria di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e delle vittime di tutte le mafie.

L’appuntamento è alle ore 16.30 nei locali del Museo Pitagora all’interno del parco omonimo.Oltre al doveroso ricordo di Falcone, Borsellino e di magistrati e uomini delle Forze dell’Ordine uccisi dalle mafie, quest’anno ci sarà la premiazione dei vincitori del Premio Letterario “Antonio Lucisano”, intitolato alla memoria del magistrato che a Crotone, negli anni ’90, è stato presidente della sezione penale del Tribunale celebrando i maggiori processi di criminalità organizzata.

Di seguito, presso il Giardino “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” in via Gaetano Morelli  unitamente a Italia Nostra e Mdcc saranno ricordate le vittime della strage di Capaci e deposta una corona davanti alle targhe commemorative. “Riteniamo molto importanti questi momenti – dice il referente di Libera Crotone, Antonio Tata – non solo per fare memoria, ma soprattutto per riflettere con maggiore consapevolezza sugli avvenimenti della nostra storia recente e su come contrastare la trasformazione e penetrazione delle mafie all’interno della società”.