Sanità, Marrelli chiude le strutture, dipendenti protestano a Catanzaro

CROTONE – I dipendenti del Gruppo Marrelli questa mattina intorno alle ore 10 hanno occupato la sede di Palazzo Alemanni a Catanzaro, sede dell’ufficio del commissario ad acta per il rientro della Calabria dal debito sanitario. La manifestazione di protesta ha preso il via con la chiusura di tutte le strutture del gruppo imprenditoriale crotonese.

I dipendenti hanno dichiarato di non avere alcuna intenzione di spostarsi da Palazzo Alemanni finché non avranno risposte certe dal commissario Scura, “risposte che in realtà – si legge in una nota – dovevano arrivare già parecchi mesi fa quando lo stesso commissario aveva preso impegni nei confronti del Marrelli Hospital. Impegni ovviamente mai mantenuti”.

Dei dipendenti del Gruppo, circa 200 oggi sono a Catanzaro, decisi a continuare la manifestazione di protesta ad oltranza, con grande rammarico verso i pazienti, che da oggi troveranno le strutture chiuse in segno di protesta.



In questo articolo: