Sequestrate 950 forme di formaggio per carenza di tracciabilità

I carabinieri della Stazione di Santa Severina unitamente a quelli del NAS di Cosenza e Carabinieri Forestali, nell’ambito di una campagna congiunta con i reparti speciali nel settore agricolo, agroalimentare e forestale, hanno eseguito una serie di controlli ad aziende/caseifici del posto.

I militari hanno proceduto, presso un’azienda produttrice nel settore lattiero-caseario, al sequestro cautelare di circa 950 forme di formaggi lavorati freschi e sottovuoto per un peso complessivo di circa 1.115 kg ed un valore complessivo di circa 12.000 euro.

Il provvedimento si è reso necessario per carenze relative la tracciabilità dei prodotti e l’assenza delle previste autorizzazioni aziendali oltre che per lievi carenze igienico sanitarie.