Serie A, il Crotone cerca il rilancio contro il Verona degli ex Juric, Ceccherini e Faraoni

Inter e Roma alle spalle. C’è il Verona all’orizzonte terz’ultimo appuntamento del girone d’andata, e il Crotone ripartirà proprio dal Bentegodi per provare ad arricchire una classifica che lo relega all’ultimo posto con appena 9 punti incassati. Il trittico in arrivo potrebbe in un certo modo potenziare la graduatoria, ma servirà riprendere quel filo che nella seconda metà di dicembre aveva riacceso la speranza. Verona, appunto, poi Benevento e Fiorentina. Non c’è tempo per rimandare il rilancio, e la sfida in programma domenica è di quelle davvero importanti. Di fronte il Verona di Ivan Juric, indimenticato coach della storica promozione in serie A del 2016, e ancora prima straordinario giocatore in rossoblù tra il 2001 e il 2006. Il suo Verona naviga subito a ridosso delle grandi ed è ormai una certezza del torneo, mentre il Crotone cerca disperatamente punti sopravvivenza. La pattuglia di ex rossoblù è piuttosto robusta,a comincia da Matteo Paro, vice allenatore di Juric, oltre a Federico Ceccherini e Davide Faraoni, due vecchie conoscenti recenti di via Scalfaro.

Il Crotone uscito ammaccato dal doppio impegno contro Inter e Roma cerca dunque il rilancio, e nel frattempo guarda al mercato di riparazione per integrare un organico che necessita interventi urgenti e mirati. L’unico precedente in serie A al Bentegodi si è giocato il 21 gennaio 2018 e vide il Crotone trionfare per 3-0. Naturalmente l’obiettivo è quello di replicare quella recita e rimettersi in marcia. Ma stavolta senza fermarsi.