Serie A, ipotesi slittamento ad ottobre. Gravina e Dal Pino: “Può essere, valuteremo”

L’inizio della serie A ad ottobre? Possibile, ma ancora tutto da verificare. Le parole del presidente della Figc Gabriele Gravina hanno aperto un solco verso la posticipazione dell’inizio della stagione 2020-2021, condizionata evidentemente da quella tuttora in corso, procrastinata in piena estate a causa dell’epidemia da Covid-19 che continua a non concedere tregua e rimane una ‘minaccia’ anche per il futuro. La date del 12 settembre sembra effettivamente irrealistica viste le contingenze attuali, e dunque si profila uno slittamento ad ottobre: “Ripartire il 19 settembre? Forse anche ottobre, se valutiamo attentamente la cadenza del nostro calendario. “A fine agosto si definiscono le competizioni internazionali, poi il 30 ci sono le convocazioni della nazionale, il 4 c’è una partita e l’8 un’altra. Il 12 settembre inizia il campionato. Lo ritengo poco percorribile in questo momento”. Una posizione condivisa anche dal presidente della Lega di serie A, Dal Pino. Gravina ha aperto anche all’ipotesi di un nuovo format del torneo, che includerebbe la presenza dei playoff: “A me piacerebbe, ma non so se si andrà in quella direzione – la risposta di Gravina -. Saremo chiamati a brevissimo a incastrare le giornate di campionato con quelle delle nostre nazionali e delle competizioni internazionali, tutto questo partendo da una data ipotetica di fine settembre”.