Serie A, stadi chiusi almeno un altro mese. Spiraglio per il weekend di Crotone-Juventus

Gli stadi restano chiusi. Almeno fino al 7 ottobre. Con buona pace dei club e tifosi che aspettano buone nuove su una parziale riapertura degli impianti. Il Decreto firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte estende per un altro mese le restrizioni imposte per il contratto del Coronavirus, e tra queste resta valida la chiusura degli impianti sportivi per eventi di maggiore impatto. E dunque la serie A, come del resto le altre discipline, dovranno iniziare la stagione senza spettatori. Per il Crotone confermato dunque il match a porte chiuse del 27 settembre contro il Milan, mentre si apre uno spiraglio per quelli successivi. Le parole della sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa offrono una prospettiva interessante visto che proprio ieri ha spiegato che una possibilità per il weekend del 17 ottobre potrebbe anche diventare concreta. “Se i numeri fossero buoni, se avessimo sostenuto con rigore e successo la prova della riapertura, per il weekend del 17 ottobre potrebbe esserci del pubblico, se ci si comporta bene”

Proprio il weekend che prevede Crotone-Juventus, oltre che naturalmente il derby Milan-Inter. Insomma, si naviga a vista, valutando l’impatto quotidiano dell’epidemia e la volontà comunque di riaprire quanto prima. Sempre in maniera contenuta, con il 20% che sarebbe la percentuale autorizzata. I tifosi attendono con impazienza ma anche fiducia. Del resto anche una piccola rappresentanza sarebbe importante, e soprattutto in casa rossoblù c’è speranza per una riapertura, visto anche il calendario che ha messo subito di fronte match allo Scida contro le più importante squadre. E giocarle anche con una minima partecipazione di spettatori sarebbe tutta un’altra storia.