Serie A, Stroppa cerca un nuovo slancio: “Lazio squadra forte, ma noi siamo pronti”

“La Lazio è una grande squadra, completa in tutti i reparti e capace di saper giocare in palleggio, in campo aperto e verticalizzando”. Giovanni Stroppa spende parole al miele per il prossimo avversario, e soprattutto per il suo allenatore, Simone Inzaghi, che tra l’altro ha avuto modo di incrociare nel corso della carriera di allenatore: “Si abbiamo giocato insieme a Piacenza. E’ un grande allenatore e sta confermando quanto di buono costruito negli anni scorsi. Mi farà grande piacere ritrovarlo di fronte”.

In casa Crotone sono state due settimane di lavoro intenso, seppure senza la presenza dei nazionali impegnati in giro per il mondo: “Purtroppo non abbiamo potuto lavorare al meglio – conferma l’allenatore – sia per i nazionali ma anche per alcuni acciaccati che hanno iniziato a lavorare col gruppo solo da oggi”. Il riferimento è per Benali e Riviere, oltre che per l’acciaccato Reca, convocati ma da valutare nella riunione tecnica di sabato mattina: “Vedremo. I primi due si sono sempre allenati a parte tranne oggi. Reca è tornato dagli impegni con la Polonia soltanto giovedì sera e non è al meglio. Valuteremo tutti domani e poi tireremo le somme”. Sul sostituto dello squalificato Luperto, Stroppa ha le idee piuttosto chiare, chiedendo altro tempo per Djidji: “Sta recuperando la migliore condizione ma è ancora un po’ indietro. Al momento la scelta è orientata su Golemic o Cuomo”.

Aveva detto che dopo la prima sosta sarebbe iniziato il campionato del Crotone: dopo questa sosta e dopo il buon pari di Torino, si può dire che inizia un ulteriore nuova percorso fatto di maggior consapevolezza? “Me lo auguro, ma il fatto di non aver subito reti contro il Torino è un grande incentivo a migliorarci ancora di più. Fa piacere sentir dire che la squadra ha delle idee e propone calcio, ma vogliamo raccogliere di più e spero che questa fase del torneo sia più redditizia per il Crotone. Naturalmente per perfezionare tutti questi aspetti servirà lavoro e “.