Serie A, Zenga: ‘Il gol di Faraoni? Dico sempre che per salvarsi bisogna essere folli’

zenga, sky sport 24, crotone, roma, fiorentina, serie a

UDINE – Una vittoria importante per il Crotone che passa a Udine e ottiene tre punti d’oro in chiave salvezza. “Sono felice per i ragazzi che hanno fatto una partita sopra le righe – afferma il tecnico Walter Zenga ai microfoni di Sky – non era facile vincere qui a Udine anche se loro venivano da dieci sconfitte consecutive. I ragazzi hanno mostrato grande carattere e determinazione”.

“Frutto del punto strappato alla Juve? Sì – risponde l’allenatore del Crotone – e anche delle prestazioni che abbiamo fatto prima: abbiamo cercato sempre di giocare e di fare la partita. Ovvio che non abbiamo fatto ancora nulla, ma queste due partite ci hanno dato grande spinta e domenica in casa ne avremo una ulteriore dal nostro pubblico perché ne abbiamo bisogno”.

Zenga chiamato anche a metterci del suo dopo aver perso un giocatore importante come Budimir. “Sono abituato a guardare soluzioni e non a piangermi addosso. Stava crescendo Simy e quando abbiamo capito che era arrivato il momento lo abbiamo messo dentro e lui ha dato grandi risposte. Marcello Trotta poi ci ha dato una grande mano da centravanti”.

Zenga spiega la rinuncia a metà ripresa a un attaccante come Nalini, sostituito da Ricci: “Loro avevano cambiato diversi giocatori, avevano preso forza e a mio avviso in quel momento c’era da rinforzare il centrocampo.. Magari se perdevo sarei stato criticato, ma io conosco bene la mia squadra”.

Per quel che riguarda il gol di Faraoni che ha deciso la partita, l’allenatore del Crotone la vede così: “Io non voglio che le cose accadano da sole, bisogna essere folli per cercare di salvarsi, e quella giocata di Faraoni è stata una giocata da folle”.