Serie B, Crotone in piena emergenza nella sfida di Santo Stefano a Frosinone

L’elenco delle assenze è lunghissimo: Zak Ruggiero, Benalì, Zanellato, Maxi Lopez, Spolli, Nalini oltre alla squalificato Crociata. Una iattura per Giovanni Stroppa, che sarà costretto a nuove acrobazia per distendere una formazione adeguata alla delicatezza della sfida in Ciociaria. L’ultimo della serie è stato Nalini, ancora una volte alle prese con problemi fisici: l’esterno veronese ha subito una elongazione al bicipite femorale e ne avrà per una decina di giorni. Appuntamento al 2020 per lui, così cosi come per tutti gli altri infortunati.

Scelte ridotte al lumicino per Stroppa, che in compenso ritrova lo squalificato Golemic. I problemi maggiori sono in mezzo al campo, reparto falcidiato e con pochi margini di manovra: l’ipotesi più caldeggiata adesso è quella che prevede lo spostamento di Barberis in mezzala con Molina e l’inserimento di Gomel in cabina di regia. Ai lati dovrebbero agire Mustacchio e Mazzotta. A mano che Stroppa decida di riproporre Messias in mezzo al campo rilanciando Vido dal primo minuto accanto a Simy. La sensazione è però che il brasiliano sarà preferito in prima linea, dove agisce con maggiore naturalezza e disinvoltura.  Bisogna stringere i denti e arrivare a fine 2019 provando a raccogliere il massimo e poi fare le dovute riflessioni in sede di campagna acquisti invernale.