Il Crotone crolla anche a Cremona e sprofonda in quota playout

Ancora più a fondo, sempre più a fondo. La stagione del Crotone è uno strazio interminabile, un supplizio da sorbirsi ogni settimana. E sabato pomeriggio la collezione horror si è aggiunta di una nuova tremenda puntata. Da Cremona arriva l’ottava sconfitta (su 14) partite che spedisce il Crotone in zona playout, al termine dell’ennesima prestazione sconcertante, figlia del solito atteggiamento molle, una qualità scadente e l’immancabile cartellino rosso. Anche Massimo Oddo ha compartecipato in maniera corposa alla nuova disfatta, operando delle scelte risultate alle fine illogiche e sballate. Il ko nel derby di lunedì sera e la relativa contestazione sembravano potessero scuotere un gruppo che ancora una volta, invece, ha mostrato lacune clamorose sul piano mentale. La situazione sta pericolosamente sfuggendo di mano, ed a questo punto urgono interventi anche radicali e importanti per scongiurare una deriva ormai prossima. Intanto il prossimo fine settimana il Crotone si fermerà per il turno di riposo da osservare, con il rischio concreto di ritrovarsi ancora più nel baratro della classifica.

Oddo conferma la volontà di cambiare uomini e presente un 3-5-2 infarcito di difensori e con il tandem Budimir-Simy in attacco. La qualità rimane in panchina, e mentre al centro della difesa agiscono Curado, Vaisanen e Marchizza, ai lati del centrocampo operano Sampirisi e Faraoni. La grossa novità e in mezzo, dove fa il suo esordio dal primo minuto il venezuelano Romero. L’inizio di partita è incoraggiante, e in dieci minuti il Crotone sfiora il gol prima con il colpo di testa ravvicinato di Faraoni parato miracolosamente da Ravaglia. Cinque minuti dopo Sampirisi dal vertice dell’area piccola scarica un bolide che incoccia la traversa. Sembra una musica diversa, ma col passare dei minuti la Cremonese prende le misure ai rossoblù e la partita corre sui binari dell’equilibrio.Intanto Romero mostra limiti pericolosi sul piano del temperamento e rischia il rosso per un’entrata a martello che gli vale il giallo. Non contento, nel finale di tempo perde palla e allunga la gamba nel tentativo di recuperarla ma incoccia una tibia avversaria e finisce anzitempo la partita. Giallo forse eccessivo, come del resto l’irruenza del giocatore. Crotone in dieci e piani saltati per aria. Oddo si ripresenta in campo con Firenze al posto di Simy, ma i rossoblù si spengono gradualmente consegnando il campo ad una Cremonese affatto memorabile. I grigiorossi esercitano un dominio territoriale che però non trova sbocchi nell’area rossoblù. Davanti, intanto, il Crotone ha smesso di procurare pericoli, e Oddo ad un certo punto leva anche Budimir per affidarsi a Stoiam. Fine delle trasmissioni, anche perchè nel frattempo la Cremonese trova il rete da tre punti con.,. protagonista di un gol-record visto che era entrato in campo da pochi secondi. Il giocatore sgrutta un controllo difettoso in area di Barbersi e conclude alle spalle di Cordaz mandando in estasi lo ‘Zini’. Ci sarebbero altri quindici minuti, ma il Crotone di questi tempi non è predisposto per confezionare miracoli. Finisce con un assalto disordinato e confuso che non produce neppure l mini-gioia di un pareggio. La classifica adesso preoccupa davvero, col sorpasso del Cosenza, ma soprattutto inquieta la mancanza di reazione di una squadra allo sbando. Ora la sosta, ma martedì c’è da assolvere l’impegno di Coppa Italia a Bologna. Il tempo di nuove riflessioni incombe, prima che sia troppo tardi per porvi rimedio.

Cremonese-Crotone 1-0 (primo tempo 0-0)

Marcatori: 29′ st Boultam (Cre)

Cremonese: Ravaglia; Mogos, Claiton, Terranova, Migliore; Aini, Castagnetti (dal 28′ st Boultam), Croce (dal 15′ st Paulinho); Piccolo, Castrovilli; Brighenti (dal 41′ st Strefezza). All. Rastelli.

Crotone: Cordaz; Curado, Vaisanen, Marchizza; Sampirisi, Molina, Barberis, Aristoteles, Faraoni (dal 25′ st Rohden); Budimir (dal 19′ st Stoian), Simy (dal 1′ st Firenze). All. Oddo.

Arbitro: Nasca.

Ammoniti: 15′ Romero (Cro), 41′ Claiton (Cre), 9′ st Vaisanen (Cro), 42′ st Castrovilli (Cre).

Espulsi: 44′ Romero per doppia ammonizione (Cro).



In questo articolo: