Serie B, il Crotone di scena a Foggia. Stroppa: “Situazione complicata, ma io ci credo”

Nessuna percentuale sulle nostre possibilità”. Giovanni stroppa preferisce evitare tabelle e guarda avanti. Stasera c’è la trasferta di Foggia, una sfida affatto banale per lui, che fino a giugno ha guidato proprio i satanelli in un’esperienza di grande spessore conclusa però con una separazione traumatica: “A guardare la classifica – commenta il coach – la situazione sembrerebbe proibitiva, però dopo Ascoli e Cittadella sono fiducioso, perchè abbiamo dimostrato di avere tutte le armi a disposizione per invertire la rotta e disputare un girone di ritorno nettamente diverso”. Il tecnico ha evidenziato le ultime due uscite, che in realtà hanno consegnato appena un punto, seppure con prestazioni superiori allo standard del periodo precedente: “Bisogna ripartire da queste ultime due partite. Non sbagliare approccio e dovremo tenere il campo in maniera equilibrata e giocare da squadra. Abbiamo la forza e le qualità per fare male a qualsiasi squadra. Il Foggia? E’ una squadra con qualità importanti, sopratutto in attacco e può contare su un ambiente di tutt’altra categoria, per entusiasmo e forza che ti può dare la gente dagli spalti. per me è stata una bellissima esperienza. L’accoglienza? Qualsiasi cosa capiterà andrà bene”.

La formazione è ancora da definire, ma Stroppa anticipa l’evoluzione dei nuovi giocatori e le possibilità di impiego:  “Spolli si, Machach e Gomelt sicuramente dalla prossima. Tripaldelli rimane in dubbio. Devo valutare alcune situazioni e poi scioglierà le riserve”.