Serie B, il Crotone diverte e vince: tris da applausi all’Entella

Spettacolo, tre punti e tanta emozione. Il Crotone cala il tris chiudendo una settimana difficile e conferma gli enormi progressi che lo hanno spinto a quota 14 in classifica.

Un’aria mesta, surreale, atipica. All’interno dello Scida si avverte una sensazione strana, quella del dolore che ancora accompagna squadra e staff tecnico, ancora scossi dalla morte del preparatore atletico Mascheroni e reduce dal viaggio lampo di Venerdì a Como per assistere ai funerale. Un minuto di silenzio precede io via con i rossoblù che giocano cok lutto al  braccio. La curva sud ricorda il prepatore preparare atletico con uno striscione, ma anche Peppino Zappavigna, storico tifoso rossoblù scomparso proprio nei giorni scorsi.

Il Crotone vuole dedicare il successo al loro ‘prof’ e mostra subito di essere in ‘partita’ e comanda le operazioni dispensando la consueta varietà di soluzioni con piacevole qualità ad assecondarla.

C’è Crociata come previsto in mediana con Messias e Simy a comporre il tandem d’attacco. Il Crotone prende immediatamente in mano le chiavi del match, ma deve attendere il minuto 27 per sbloccare il match: l’ennesima percussione sulla destra trova l’imbucata di Molina che penetra in area e  mette una palla al centro che Simy raccoglie e di punta infila sotto la traversa. Il Crotone rischia pero su una leggerezza difensiva di Gigliotti che nel tentativo di proteggere palla si fa anticipare da De luca che serve Mancosu che fa 1-1 ma l’arbitro annulla per una lieve trattenuta al difensore. Scampato il pericolo, il Crotone trova il raddoppio sempre grazie al nigeriano che ribatte in porta un pallone vagante calciato da Messias e finito sul palo. Commovente in entrambi i casi l’abbraccio di gruppo con tutto lo staff e la panchina. Il crotone potrebbe triplicare nel finale di tempo ma Mazzotta sparacchia in bocca al portiere du destro da ottima posizione.

Anche il secondo tempo si apre con il Crotone che comanda le operazioni. E dopo un gol annullato a Golemic per una spinta, arriva il tris firmato da Crociata che dai  20 metri con il  destro deposita all’angolino. Entrano Maxi Lopez e Vido per gli applauditi Messias e Simy. L’Entella prova a rientrare in partita e trova la rete della bandiera con De Luca. Ma il successo è al sicuro cosi come anche la dedica per Sergio Mascheroni.