Serie B, il Crotone fa pari a Pisa. Ma il punto sta stretto ai rossoblù

Un punto e tanti rimpianti. Il Crotone torna da Pisa con un pareggio utile ai fini della classifica ma che non rende merito all’enorme mole di gioco prodotta in una partita per lunghi tratti dominata, intensa fino all’ultimo. Ha sbagliato troppo sottoporta e rischiava anche di perderla finendo in dieci uomini. Ha stretto i denti portando via dalla Toscana un buon risultato che conferma le qualità e la personalità di un gruppo che può davvero puntare in alto.

Nel momento migliore del Crotone passa il Pisa che capitalizza un calcio d’angolo con il colpo di testa vincente di De Vitis, il quale sfrutta un intervento a vuoto di Simy e angola dove Cordaz non può arrivare. La reazione dei rossoblù è immediata: un minuto dopo Messias serve al dentro per Simy che colpisce sporco trovando sulla linea Pinato che si immola e impedisce alla palla di varcare la linea nonostante i ripetuti tentativi del nigeriano. Il Crotone continua ad attaccare ed è sempre Messias a seminare il panico, come quando si beve due difensori in un fazzoletto e crossa al centro non trovando però nessun compagno pronto a raccogliere l’invito. Nel secondo tempo il Crotone alza ancora il ritmo alla ricerca del pari e colleziona azioni da rete. Clamorosa quella di benali che di testa da due metri spedisce alto. Il pari però arriva e lo firma Golemic che di testa sfrutta un’uscita difettosa del portiere toscano e fa 1-1. I rossoblu a questo punto insistono e cercano il sorpasso mentre il Pisa si affida alle ripartenze. Mazzotta si divora il vantaggio da pochi passi prima di uscire, il Crotone resta in dieci per il rosso inflitto a Gigliotti ma questo non frena la voglia di Stroppa di volerla vincere. Messias stampa sul legno una delle ultime chance di Vittoria e nonostante l’uomo in meno e il Crotone che ci prova fino all’ultimo. Finisce però pari ed è un risultato comunque importante per i rossoblù.