Serie B, il derby è del Crotone: Messias firma lo storico successo contro il Cosenza

La prima volta non si scorda mai. In serie B, naturalmente. Ma in generale bisogna risalire addirittura al 1973 per scovare l’ultimo successo del Crotone al ‘San Vito’. La storia si aggiorna, e la griffe è quella di Messias, che al 12′ del primo tempo realizza col sinistro la rete che vale il successo. Una vittoria pesantissima quella ottenuta, viziata comunque da un gol fantasma non concesso al Cosenza nel finale, quando il colpo di testa di Sciaudone respinto da Cordaz aveva superato interamente la linea di porta. Un errore grave, come peraltro quello che aveva invece favorito il Cosenza alcune setitmane nella sfida casalinga contro l’Empoli. Al netto dell’episodio, il Crotone ha costruito (e meritato) il proprio successo in un primo tempo nel quale avrebbe meritato anche un divario maggiore per la superiorità espressa e le occasioni create. Ci ha pensato Messias, mentre nella ripresa la squadra di Stroppa ha accusato lo sforzo e si è limitata ad alcune ripartenze comunque pericolose, come quella di Simy, troppo tenero a tu per tu col portiere avversario.  Il Cosenza ha aumentato la pressione nel cuore della ripresa, mettendo alle corde i rossoblù, che hanno resistito stoicamente senza più riuscire a creare grattacapi. Il gol-fantasma di Sciaudone incendia il finale, ma il Crotone tiene dura e porta a casa un successo pesantissimo, che lo spedisce a -1 dal Pordenone. Con progetti che diventano sempre più ambiziosi e legittimi.