Serie B, Messias rivelazione: ‘Sono contento ma è merito dei compagni’

La vera rivelazione di inizio stagione. Un avvio straordinario con assist e azioni superlative e prestazioni importanti: lui è Walter Junior Messias. Il numero 30 del Crotone che è diventato subito idolo della tifoseria e profilo indispensabile nello scacchiere di Giovanni Stroppa. Acquistato lo scorso gennaio e lasciato in prestito al Gozzano fino a giugno, ha immediatamente conquistato il tecnico rossoblù, che dal ritiro di Trepidò ha potuto apprezzare le qualità del giocatore. Non soltanto tecniche e da funambolo, ma anche fisiche e soprattutto mentali. E in poche giornate, è diventato insostituibile. E’ arrivato tardi sul palcoscenico che conta, ma Messias, 28enne, ha voglia di recuperare il tempo perduto.

Il brasiliano non si siede tuttavia sugli allori, e ai microfoni di Fctv si dice determinato a lavorare sodo per migliorare ulteriormente: “Per me si tratta di una nuova esperienza in una categoria in cui non avevo mai giocato prima – racconta – ma mi sono subito adattato bene, merito dei compagni che mi hanno integrato nel migliore dei modi e che sanno giocare a calcio quindi diventa tutto più facile. Contento per questo inizio di stagione ma bisogna continuare a lavorare come stiamo facendo per crescere di gara in gara”.
Il giocatore è già proiettato sulla prossima sfida di campionato contro l’Entella “Sono tutte gare difficili in Serie B. Loro sono partiti bene in campionato, in casa abbiamo fatto un po’ di fatica a chiudere prima le gare quindi dobbiamo essere più cinici. Giocheremo in casa davanti ai nostri tifosi che sono un’arma in più per fare bene”.