Serie B, Oddo vuole prendersi il derby: “Le nostre motivazioni al top, è ora di svoltare”

Massimo Oddo vuole prendersi il derby. La sosta alle spalle, una classifica assolutamente da migliorare e la voglia di dimostrare di aver impresso il proprio marchio dopo una logica fase di conoscenza e assestamento. Per adesso il suo score recita un punto in due partite, ma il tecnico che ha rilevato a fine ottobre Stroppa punta la sfida contro i cugini del Cosenza per svoltare una stagione fin qui avara di sorrisi. “Si tratta di un derby e le motivazioni aumentano ancora di più – commenta –. La situazione è difficile per noi, è sotto gli occhi di tutti, soprattutto dal punto di vista della classifica. Stiamo lavorando tanto per cercare di partire alla grande. Lunedì sarà la partita da cui bisogna partire per il nostro percorso che ci porterà più lontano possibile. Stiamo cercando di costruire una squadra che sia vincente, con una mentalità da vincente. Che sia consapevole dei propri mezzi, che sappia offendere e capire quando ragionare, difendere e stare bassi. Una squadra vincente è quella che capisce i momenti della partita. Quando questa squadra capirà questi momenti diventerà una squadra importante”. Sulle condizione generali della squadra sembra piuttosto fiducioso e rasserenato: “Stanno tutti bene,  Martella si è allenato sempre mentre Marchizza un po’ meno. Naturalmente metterò in campo chi si è allenato di più e che mi dà più fiducia sotto il profilo fisico. E’ un gruppo che sta lavorando molto bene e sta certamente migliorando per come vedo io il calcio. Sono convinto che la squadra cercherà di fare tutto quello che abbiamo preparato. Dobbiamo dare una sterzata decisiva dal punto di vista emotivo”. Oddo ha parole di elogio per gli avversari: “Il Cosenza di Braglia è una squadra che non butta mai la palla, corre tanto e credo che abbia punti in meno rispetto alla reale forza della squadra”.



In questo articolo: