Serie B, solo un pari per il Crotone contro il Cittadella

Il Crotone non va oltre lo 0-0 contro il Cittadella rimandando ancora una volta l’appuntamento con la vittoria. Un pareggio che rallenta il progetto di rilancio del Crotone, che inaugura il 2019 senza l’auspicata inversione di tendenza. Un punticino appena, tanti rimpianti e la consapevolezza di dover elevare notevolmente il tasso qualitativo per riuscire nella ormai complicata impresa di risalire la corrente. Stroppa perde Nalini nel riscaldamento e inserisce Zanellato, per Spolli soltanto panchina. IN campo è un 3-5-2 inedito, con Barberis play basso e Rohdèn più alto, mentre in avanti è Firenze a far coppia con Simy. L’avvio del Crotone è incoraggiante, la squadra presenta un atteggiamento più pimpante e volitivo rispetto al passato. Ma a fare difetto rimane una qualità ben al di sotto degli standard minimi. Gli uomini di Stroppa insistono e pressano alto, tenendo il Cittadella nella propria metà campo, senza però riuscire a penetrare con efficacia negli ultimi sedici metri, complice la giornata di luna storta di Firenze, mentre al contrario Simy appare in palla e mette in soggezione i difensori veneti creando sempre i presupposto per la giocata dei compagni. Ed è proprio sul suoi piedi che arriva l’azione più nitida del primo tempo, ma il nigeriano calcia fiacco con la porta spalancata. Nella ripresa il ritmo del Crotone cala e la manovra perde brillantezza. Il Cittadella prende campo e costringe i rossoblù ad affidarsi alle ripartenze. I minuti che passano mettono ulteriormente in ansia i rossoblù, desiderosi di sbloccare il match ma allo stesso tempo preoccupati di non concedere spazio ai veneti. Stroppa prova a svoltare e inserisce il giovane Kargbo e qualche minuto dopo Benalì. La qualità del Crotone sale di colpo, e si alimentano i presupposti per affondare il colpo. La palla-gol arriva proprio sui piedi del giovane classe 1999, che però la sciupa strozzando il tiro che il portiere del Cittadella neutralizza. Finisce 0-0, ma stavolta il pubblico applaude la prova di coraggio del Crotone, che paga una scarsa qualità complessiva, ma risponde presente quantomeno sul piano dell’atteggiamento e volontà. Dal mercato urgono però ulteriori rinforzi, perchè con questo stato della cose la sopravvivenza in serie B sarà un compito sempre più difficile da portare a termine.

Crotone-Cittadella 0-0

Crotone (4-3-1-2): Cordaz; Sampirisi, Vaisanen, Marchizza, Martella; Rohden (75′ Benali), Barberis, Molina; Zanellato; Simy, Firenze (68′ Kargbo). All. Stroppa.

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Cancellotti, Adorni, Camigliano (60′ Drudi), Ghiringhelli; Proia (46′ Settembrini), Iori, Branca; Siega; Diaw (65′ Panico), Finotto. All. Venturato.

Arbitro: Di Martino di Teramo

Ammoniti: 31′ Diaw (CI), 40′ Camigliano (CI), 68′ Cancellotti (CI), 77′ Kargbo (CR), 86′ Panico (CI), 94′ Benali (CR)



In questo articolo: