Serie B, Stroppa alza l’asticella: “Il nostro obiettivo è provare a vincerle tutte”

Barberis squalificato, Jankovic, Gigliotti, Spolli e Mazzotta ai box. Il Crotone che venerdì sera sfiderà il Perugia al ‘Curi’ presenta ancora qualche ammaccatura, ma la condizione è in crescita e Stroppa nutre molta fiducia per un rilancio dopo il pareggio-beffa contro il Chievo. Tra i recuperati figura Messias, che ha scontato il turno di squalifica ed è pronto a tornare in campo. “Messias è sicuramente un aspetto positivo – commenta Stroppa – Torniamo ad essere più competitivo, sia a partita sia nei cambi. Più giocatori bravi ci sono a disposizione meglio è per il sottoscritto. Può giocare in entrambi i ruoli, vediamo come stanno le punte e i centrocampisti”.

Stroppa nota anche una crescita nella condizione generale: “Abbiamo messo nelle gambe una partita vera e ci può servire a migliare la condizione fisica. Quello che mi preme di più è la capacità di mantenere un palleggio migliore in mood da non spendere energie fisiche durante la partita”.

Mancherà Barberis, e il tecnico studia la soluzione più logica per rilevare i compiti del play. Benalì e Gomelt i candidati: “C’è questa possibilità di alternative. C’è anche Crociata, che sta meglio mentre non mi è piaciuto quando è subentrato contro il Chievo però ha dimostrato di star bene fisicamente. E’ un’alternativa, non so ancora se dal primo minuto o a gara in corso. Nel ruolo di play Benalì o Gomelt sono le alternative più plausibili”.

Perugia diventa una tappa importante del percorso. E come al solito il Crotone è animato dal consueto spirito spavaldo e battagliero. “Il Crotone vuole vincere con tutti e dappertutto. Col massimo rispetto del Perugia che ha consolidato un’ottima idea di gioco, ha ottime individualità e prendo spunto proprio da questo. I duelli possono fare la differenza visto che giochiamo con sistemi di fioco speculari, e bisognerà essere bravi nelle due fasi”.